SERVIZIO AD PERSONAM

Forma gestionale:
per i Comuni dell' Ambito 8 di Orzinuovi:

  • contratto a seguito Gara d’appalto con la Comunità della Pianura Bresciana - Fondazione di Partecipazione;

per il Comune di Roccafranca:

  • contratto a seguito Gara d’appalto

per il Comune di Castelvisconti:

  • convenzione tra Cooperativa La Nuvola e Comune di Castelvisconti

Responsabile Servizio ad Personam
Sara Rezzola

Sede  Via Convento Aguzzano, 13/L
25034 Orzinuovi (BS)
Tel. 030 9941844

Il servizio si svolge nelle scuole di ogni ordine e grado. Prevede la presenza di un assistente/educatore che affianca il minore con disabilità o difficoltà socio-relazionali per favorire il progredire del percorso scolastico, promuovere la persona anche attraverso un costante processo di integrazione. In alcuni comuni dell’ambito 8 la Cooperativa garantisce anche i servizi collaterali: servizio prescuola e accompagnamento per il trasporto degli studenti.

Che attività propone:
L’Assistente ad personam realizza attività volte a supportare il percorso scolastico dell’alunno disabile
sotto la diretta responsabilità dei Docenti ed in piena collaborazione con essi.
Le attività, che rientrano prioritariamente nelle aree di sviluppo delle autonomie e della comunicazione,
sono finalizzate a garantire l’effettiva partecipazione dell’alunno a tutte le attività scolastiche, ricreative e
formative previste dal Piano di Offerta Formativa (P.O.F.) della scuola (esami compresi).

A chi è destinato:
Il servizio è rivolto agli studenti con disabilità certificata e/o difficoltà socio-relazionali iscritti nelle Scuole di ogni ordine e grado e residenti nei Comuni di Orzinuovi, Orzivecchi, Pompiano, Borgo San Giacomo, Quinzano d’Oglio, Lograto, Maclodio, Corzano, Longhena, Brandico, Barbariga, Mairano, Dello, Villachiara, San Paolo o nei Comuni di Roccafranca e Castelvisconti.

Quando è aperto:
L’erogazione del servizio di assistenza scolastica avviene negli orari e nei giorni di apertura delle Scuole.

Come si accede e a chi rivolgersi:
La famiglia si rivolge al Dirigente Scolastico che inoltra  al Comune di residenza dell’alunno con disabilità la richiesta di attivazione del servizio accompagnata dalla certificazione di Disabilità e dalla diagnosi clinico-funzionale.
Il Servizio Sociale di base del Comune di residenza dell’alunno valuta le richieste pervenute anche con la collaborazione dei Servizi specialistici coinvolti. Le richieste accolte prevedono l’attivazione del Servizio